31 luglio 2012

il Campo in bianco e nero




La meraviglia del Campo è prima di tutto quella delle sue forme … le linee armoniose dei palazzi sull’orizzonte, la nicchia regolare di Piazza, le merlature e le angolature appena percepibili del Palazzo pubblico e di Palazzo Sansedoni, la maestosità della Torre del Mangia  disegnano un quadro complessivo di eleganza e di sinuosità avvolgente, a mio avviso non paragonabile ad altra architettura umana.
Ma il Campo non è solo fatto estetico o la piazza principale di Siena. È, sotto multiformi prospettive, il luogo dell’identità civica, la testimonianza tangibile della secolare tradizione e potenza, il luogo neutro ed il teatro della lotta tra Contrade. Mi chiedo se possa esistere qualcosa di analogo in altre città ...