25 febbraio 2011

San Galgano, Montesiepi e la "spada nella roccia" ...

« Diabolus vero videns constantiam 
viri magno ululatu ab eo recessit »
Inquisitio in partibus

Qualche chilometro fuori Siena, sulla via verso il mare, si apre improvviso uno scenario dei più suggestivi che è dato conoscere. Una abbazia cistercense sconsacrata e dirupata in grado di evocare il Mistero più di mille chiese in perfetto stato di conservazione ... e poi, poco più in alto, uno dei miti più cari alla tradizione anglo-sassone che diviene non solo storia ma anche attualità...
Di fronte a questo è lecito chiedersi a cosa servano le parole (le mie comprese) ... quindi mi cheto e lascio parlare i fatti ...

14 febbraio 2011

Alessandro Blasetti - Palio (1932)


il poster originale


"Nel Campo di Siena ogni estate, da secoli, si corre il Palio, tipica espressione dello spirito combattivo della nostra gente. Più che una corsa è questa una lotta di rioni - le Contrade - che per la bravura del cavallo ricevuto in sorte e per la valentia del fantino si contendono un drappo di seta dipinta - il Palio - simbolo e ricordo dell'agognata vittoria. Popolani e signori vivono, in quei giorni, entro i confini di ogni contrada, la stessa ardente passione e tutto mettono in opera: denaro, astuzia, violenza, pur di condurre al trionfo i loro antichi vessilli" (didascalia iniziale del film)

12 febbraio 2011

Biagio di Montluc ed il Cuore delle Donne di Siena ...


Biagio di Montluc

Fui Blaise de Lasseran - Messencome (ma mi avete chiamato Biagio Di Montluc), non fui senese, amai Siena più della mia vita e, da Generale di Francia, la difesi guidando col mio ingegno il valore dei senesi …
Perdemmo, ma dai senesi imparai l'onore …  anni dopo al mio Re, che mi chiedeva di quali truppe bisognassi, ebbi l'ardire di dire: “il Reggimento delle Donne di Siena” … come dice un proverbio pellerossa “un popolo non è sconfitto finché non sono vinti i cuori delle loro donne”

Biagio Di Montluc

8 febbraio 2011

I bottini di Siena ...

Tu li vedrai tra quella gente vana
che spera in Talamone, e perderagli
più di speranza ch'a trovar la Diana;
ma più vi perderanno li ammiragli
(Dante, Divina Commedia, Purgatorio, XIII, 151-154)

Santa Caterina d'Alessandria: il Santo in Paradiso dell'Università di Siena ... a cura di Spinello Aretino


Il Tesoro di Siena, abbiamo detto … a scanso di equivoci mi preme sottolineare che il termine non è “ad escludendos omnes alios” … chi vi parla è un aretino di pura razza chianina (quelli dell'alò …) anche se lavorai per lungo tempo a Siena … che parla di una Santa “extracomunitaria” (l'Alessandria è quella d'Egitto, anche se l'Egitto al tempo di Caterina era Cristianità) … di un quadro che attualmente è in Canada. 
Tesoro senese quindi, ma proiettato verso un orgoglio toscano, italiano, europeo e planetario (con uno sforzo di magnanimità includiamo anche i fiorentini) … quindi, in ultima analisi, un tesoro “umano” … d'altra parte parlando di universitas, almeno credo, non può che essere così … Bando alle ciance e veniamo al dunque …


Santa Caterina d'Alessandria

La nostra Santa è personaggio alquanto misterioso … tant'è che molti credono che non sia realmente esistita. A noi devoti di Santa Romana Chiesa, basti però sapere che ancora oggi se ne celebra memoria facoltativa il 25 novembre ...
E' patrona dello Studio senese fin dal XIV secolo ... la sua effige è riportata nel sigillo dell'Università di Siena ed anche nella 'mazza del bidello' che dal 1440 viene usata per le cerimonie accademiche come simbolo dell'Ateneo ...


Perché Patrona dell'Università di Siena

Santa Caterina fu allieva della Scuola del Didaskaleion ad Alessandria appunto. Sembra che il motivo della dedicazione sia legata gli studi (è anche protrettrice della Sorbona). Mia moglie sostiene che la cosa è molto interessante perché significa che agli albori del cristianesimo alle donne era concesso d'istruirsi (sempre polemica mia moglie, vero ?).


Il capolavoro di Simone Martini

Ed ecco il motivo svelato di tutto questo post … una vera meraviglia … purtroppo è un po' lontana: Ottawa, National Gallery of Canada … il resto del polittico è conservato ad Orvieto ...

Simone Martini
Santa Caterina d'Alessandria


E Simone amava molto Caterina

Simone Martini
Polittico di Santa Caterina d'Alessandria (1320)
Museo nazionale di San Matteo a Pisa


Anch'io ci provai ...


Anch'io, Spinello Aretino, ci ho provato a rendere omaggio alla nostra Signora … purtroppo il tempo e l'incuria umana mi sono state nemiche …

Spinello Aretino
Matrimonio mistico di Santa Caterina d'Alessandria (1390)
Cappella Cialli-Seringi della basilica di Santa Trinita a Firenze

Devotamente vostro,
Messere Spinello di Luca Spinello, detto “Spinello Aretino”