2 agosto 2015

2 agosto 1725: una tempesta tremenda si abbatte su Siena

Pillole quotidiane di storia senese
di Maura Martellucci e Roberto Cresti


Il 2 agosto 1725, scrive il Pecci, "su l'ore 15 insorse una fiera tempesta, con tuoni che molti ne caderono". Un fulmine, sulla strada della Magione, uccide una donna, altre terribili saette si abbattono sulla Fortezza Medicea e sul palazzo Gori in Camollia. 


Anche la Torre del Mangia subisce danni non di poco conto: si staccano mattoni e sassi "da quali diverse persone rimasero ferite, sebbene niuno morto", e continua il Pecci, "siccome (il fulmine) recise ancora la fune da cui viene stirato il martello, che su la campana batte le ore ... per la grazia d'Iddio si rimase liberati da male peggiore". 
La mattina dell'11 agosto, "in suffragio delle anime del Purgatorio, nella pubblica Cappella della Piazza, furono fatte celebrare molte messe e per memoria appesa una tavola votiva"


Crediti fotografici
1. Martino di Bartolomeo, particolare della predella con l'Apparizione della Vergine sopra la chiesa della Magione e Santi, Siena, sede museale della Banca Monte dei Paschi di Siena SpA. Immagine tratta da Ascheri M., "La Chiesa di San Pietro alla Magione nel terzo di Camollia a Siena", Cantagalli, Siena, 2001

L'elenco completo delle "Pillole quotidiane di storia senese" si trova alla pagina http://goo.gl/2PJxzF.
Tutti i giorni sono trasmesse anche dai microfoni di Antennaradioesse Siena, alle ore 8.45, all'interno dell'almanacco. Ringrazio Maura Martellucci per aver cortesemente autorizzato la pubblicazione di questa "pillola" sul nostro blog.

Nessun commento: