3 giugno 2015

3 giugno 1944: la battaglia nel granaio di Monticiano

Pillole quotidiane di storia senese
di Maura Martellucci e Roberto Cresti


Nel pomeriggio del 3 giugno 1944 alcuni partigiani, appartenenti al 1° distaccamento "Borgianni e Boschi" della brigata Garibaldi "Spartaco Lavagnini" di stanza a Pornella, si spostano a Monticiano per distribuire il grano alle popolazioni dei paesi vicini prima che venga portato via da tedeschi e fascisti in ritirata. 
Durante la distribuzione del grano arriva un camion con una ventina di tedeschi che, dopo un breve scontro, vengono fatti prigionieri. Ben presto, però, sopraggiunge un'intera colonna di blindati nemici. Quattro partigiani rimangono intrappolati nel granaio con i tedeschi in ostaggio mentre gli altri soldati tedeschi, all'esterno, sparano e bombardano. 


Nello scontro perdono la vita due partigiani diciottenni: Renato Gentili "Stecchetti" di Tonni e Reno Savoi "Federico" di Brenna. All'ultimo momento, con l'aiuto della custode del granaio, riescono a fuggire "Guerrino" di Asciano e il partigiano senese Renato Masi "Gino" che ha recentemente raccontato questa storia nella sua autobiografia "La rana gracida".


Documentazione
Masi Renato Gino, "La rana gracida. Storia di un partigiano senese", a cura di F. Burroni e M. Vittori, Pascal, Siena, 2012

Documentazione web
Mino Paradisi, "Brigata partigiana su Monte Quoio e l'eccidio di Scalvaia" su http://goo.gl/jujFQ3

L'elenco completo delle "Pillole quotidiane di storia senese" si trova alla pagina http://goo.gl/2PJxzF. Tutti i giorni sono trasmesse anche dai microfoni di Antennaradioesse Sienaalle ore 8.45, all'interno dell'almanacco. Ringrazio Maura Martellucci per aver cortesemente autorizzato la pubblicazione di questa "pillola" sul nostro blog.

Nessun commento: