26 aprile 2015

26 aprile 1722: feste in onore dei nipoti di Violante Beatrice di Baviera

Pillole quotidiane di storia senese
di Maura Martellucci e Roberto Cresti


Il 26 aprile 1722 fanno di nuovo il loro ingresso in città i nipoti della governatrice Beatrice Violante, i principi Carlo Alberto e Ferdinando di Baviera, che prendono alloggio nel palazzo Piccolomini dove già dimora il fratello Giovanni Teodoro. 


Ritratto di Beatrice Violante di Baviera realizzato da Bartolomeo Mancini
conservato nel Museo Civico di Montepulciano (collezione Francesco Crociani)

In loro onore la zia indice tutta una serie di feste e spettacoli: la sera del 27 aprile viene messa in scena una commedia ai Rozzi, il giorno dopo i convittori del Collegio Tolomei rappresentano una “publica accademia d’arti cavalleresche”, mentre la serata si conclude con un ballo offerto dal signor Marsili. 

Rappresentazione del Flavio di Händel, con il Senesino
(a sinistra, noto per la sua enorme statura),
il soprano Francesca Cuzzoni, il castrato Gaetano Berenstadt

Il 29 aprile, poi, i reali assistono ad una pallonata, mentre la sera al Teatro Grande si esibì il celebre cantante lirico Francesco Bernardi detto il Senesino. 

Bernardino Perfetti

I festeggiamenti proseguono il 1 maggio: dopo aver ascoltato le poesie improvvisate dal poeta senese Bernardino Perfetti (amato e protetto dalla Governatrice tanto che il 13 maggio 1725 fa in modo che papa Benedetto XIII lo incoroni "Poeta Laureato" in Campidoglio), la Serenissima Principessa Violante Beatrice, fa correre anche un Palio del valore di 100 talleri. Nel Palio trionfa la Contrada della Tartuca con il fantino Giuseppe Maria Bartaletti detto Strega su Belladonna; all'Oca andò il premio per la più bella comparsa. 


Tutti i giorni le pillole quotidiane di storia senese sono anche su Antennaradioesse Siena alle ore 8.45, all'interno dell'almanacco. Ringrazio Maura Martellucci per aver cortesemente autorizzato la pubblicazione di questa nota.

Nessun commento: