15 marzo 2015

15 marzo 1473: inizia la costruzione di Palazzo Spannocchi

Pillole quotidiane di storia senese
di Maura Martellucci e Roberto Cresti


Il 15 marzo 1473 iniziano i lavori per la costruzione del Palazzo Spannocchi su progetto dello scultore e architetto Giuliano da Maiano (“Al di 15 di Marzo 1472 [1473] principiò Ambrogio di Nanni Spannocchi un nobile et bello palazzo”). Il suo disegno prevede una facciata leggermente inclinata verso il nord in modo da presentare il suo "volto" ai viaggiatori che si avvicinano lungo l’attuale Banchi di Sopra.

Pazzini-Carli e Figli, Palazzo Spannocchi, 1755
Come consiglia Leon Battista Alberti, infatti, i visitatori, ad ogni passo, devono vedere la facciata e l’ingresso della dimora biglietto da visita di chi vi abita. L’anno precedente, il mercante senese Ambrogio di Nanni Spannocchi manifestava al Governo di Siena l’intenzione di costruire “una bella casa […] nella stada di Camollia di sopra all’arco de’Rossi”, confinante con i possedimenti già dei Salimbeni. La scelta dello Spannocchi di erigere in questo luogo il proprio palazzo nasce desiderio di legittimare la potenza politica ed economica raggiunta da questa famiglia.

Palazzo Spannocchi (prima del 1882)

Di origine modesta gli Spannocchi raggiunsero la propria affermazione grazie alle attività mercantili e bancarie di Ambrogio di Nanni, nominato tesoriere della Camera Apostolica dal Papa senese Pio II Piccolomini.


Crediti fotografici:
Foto 1: Biblioteca Comunale di Siena
Foto 2: tratta dal sito fondazionemps.it

Tutti i giorni le pillole quotidiane di storia senese sono anche su Antennaradioesse Siena alle ore 8.45, all'interno dell'almanacco. Ringrazio Maura Martellucci per aver cortesemente autorizzato la pubblicazione di questa nota.

Nessun commento: