7 febbraio 2015

7 febbraio 1786: la Torre del Mangia suona “i dodici tocchi”

Pillole quotidiane di storia senese
di Maura Martellucci e Roberto Cresti


Il 7 febbraio 1786 "Gaetano Winter, professore d'oriuoli - informa il Pecci - che da lungo tempo dimora, accasato, in questa città, adattò l'orologio (della Torre del Mangia) a suonare dodici tocchi all'oltramontana"


Il Granduca, infatti, aveva stabilito che dal 1° gennaio 1750, tutti gli orologi fossero regolati alla francese dividendo il giorno in 12 ore, mattutine e serali, iniziando il conteggio dalla mezzanotte. Fino a questa data il conteggio delle ore del giorno aveva inizio un'ora dopo il tramonto, secondo quello che lo stesso Pecci definisce "antico costume italiano". 


Tutti i giorni le pillole quotidiane di storia senese sono anche su Antennaradioesse Siena alle ore 8.45, all'interno dell'almanacco. Ringrazio Maura Martellucci per aver cortesemente autorizzato la pubblicazione di questa nota.

Nessun commento: