28 febbraio 2015

28 febbraio 1748: ultimo giorno di carnevale

Pillole quotidiane di storia senese
di Maura Martellucci e Roberto Cresti


Il 28 febbraio 1748 era l'ultimo di Carnevale. Si fecero le consuete veglie con maschere e balli, ma con minore allegria di altri anni. Questo era infatti un inverno estremamente difficile per Siena dato che era un'annata, scrive il Pecci, "cotanto penuriosa di tutte le cose necessarie all'umano sostentamento"

Dietisalvi di Speme (attr.) - La Madonna del Voto (ca. 1260-1267).
Duomo di Siena, Cappella della Madonna del Voto

Così fu deciso che per la processione della domenica in Albis sarebbe stata portata in processione la Madonna del Voto, ritenuta miracolosa (dal Trecento la sua fama di opera miracolosa le valse l'appellativo di "Madonna delle Grazie"). Si diceva, infatti, che nel 1716 la stessa immagine, portata in solenne processione, fece sì che Siena passasse dalla carestia all'abbondanza.


Tutti i giorni le pillole quotidiane di storia senese sono anche su Antennaradioesse Siena alle ore 8.45, all'interno dell'almanacco. Ringrazio Maura Martellucci per aver cortesemente autorizzato la pubblicazione di questa nota.

Nessun commento: