15 febbraio 2015

15 febbraio 1598: soppressa la parrocchia di Sant'Egidio

Pillole quotidiane di storia senese
di Maura Martellucci e Roberto Cresti


Il 15 febbraio 1598 viene soppressa la parrocchia di Sant’Egidio, costruita, a quanto se ne sa, agli inizi del Trecento (ma in realtà se ne trova traccia prima della metà del Duecento) nel castellare della famiglia Malavolti. La chiesa era intitolata a Sant’Egidio, abate del VIII secolo, fondatore del monastero benedettino intorno al quale sorse la città francese di Saint Gilles. Il castellare dei Malavolti era il più vasto tra quelli costruiti dopo il Mille fuori le mura della Siena di allora. Cinto da possenti fortificazioni e da alte torri era munito di vari accessi e occupava l’area dove oggi sorge Piazza Matteotti. 


L’antica chiesetta fu demolita ai primi del Novecento durante i lavori per la creazione di quella che tutti quanti hanno sempre conosciuto come Piazza della Posta. 


Tutti i giorni le pillole quotidiane di storia senese sono anche su Antennaradioesse Siena alle ore 8.45, all'interno dell'almanacco. Ringrazio Maura Martellucci per aver cortesemente autorizzato la pubblicazione di questa nota.

Nessun commento: