12 febbraio 2015

12 febbraio 1318: una "pugna" mortale

Pillole quotidiane di storia senese
di Maura Martellucci e Roberto Cresti


Il 12 febbraio 1318, per Carnevale, si disputa un gioco delle pugna in Piazza del Campo. Il combattimento, che vede il Terzo di Città contro quelli uniti di San Martino e di Camollia, comincia con la solita animosità, ma entro i limiti delle regole. Poi, quando è chiaro che nessuna delle due parti riesce ad avere la meglio, la cosa trascende e il gioco degenera. Dai pugni si passa ai sassi e il Podestà è costretto a far uscire la sua guardia per evitare che la rissa che ormai è scoppiata diventi una guerra.


E mal gliene incoglie perché anche i suoi armati sono presi a sassate. La battaglia si calma solo quando sopraggiunge la notte. La mattina dopo, scrive il cronista Agnolo di Tura, sotto il Palazzo comunale c'era una quantità tale di sassi che ci sarebbe costruita mezza casa. Il bilancio è drammatico: le pugna sono costate la vita a 10 persone e oltre cento sono i feriti. 


Tutti i giorni le pillole quotidiane di storia senese sono anche su Antennaradioesse Siena alle ore 8.45, all'interno dell'almanacco. Ringrazio Maura Martellucci per aver cortesemente autorizzato la pubblicazione di questa nota.

Nessun commento: