7 gennaio 2015

7 gennaio 1502: puniti “i delitti e i malefici” nella fonte Gaia

Pillole quotidiane di storia senese
di Maura Martellucci e Roberto Cresti


Il 7 gennaio 1502 la Balia dispone che ogni persona che abbia commesso un (non meglio specificato) "delictum et maleficium" nella fonte Gaia venga condannata a 200 ducati di multa e all'imprigionamento finché non sia stata pagata la cifra. 

La Fonte Gaia di Jacopo della Quercia (ante 1868)

Nel caso in cui i colpevoli non paghino la somma prevista dall'autorità di polizia, sarà tagliata a ciascuno di essi una mano, dopo di che saranno banditi dalla città e confinati "extra civitatem" per tre anni. 


Tutti i giorni le pillole quotidiane di storia senese sono anche su Antennaradioesse Siena alle ore 8.45, all'interno dell'almanacco. Ringrazio Maura Martellucci per aver cortesemente autorizzato la pubblicazione di questa nota.

Nessun commento: