10 gennaio 2015

10 gennaio 1766: miglioramento delle condizioni dei carcerati

Pillole quotidiane di storia senese
di Maura Martellucci e Roberto Cresti


Il 10 gennaio 1766 il Capitano di Giustizia di Siena emette un bando per migliorare le condizioni di vita dei detenuti nelle carceri cittadine che, al tempo, si trovavano sul retro di Palazzo Pubblico (nel tratto di Salicotto che dal Campo arriva al vicolo di Luparello, allora via di Malcucinato). 

Il Palazzo delle Carceri visto dalla parte di Salicotto
A. Romani, Zibaldone Senese per l’anno 1848, p. 1

Si decreta che considerata "la scarsità di cibo che vien somministrata alli poveri Carcerati delli Segreti consistente in solo pane, et acqua, e la stravaganza e orridezza dei tempi correnti ... (con i) denari dell'Elemosine e dei soldi che sono in deposito in questa Cancelleria da oggi in avvenire si somministri a ciascuno dei detti Carcerati miserabili minestra, e vino due volte la settimana, cioè il giovedì e la domenica, con che la spesa non passi cinque soldi per ciascun carcerato".


Crediti fotografici:
Biblioteca Comunale di Siena, ms. D.IV.20, p. 1

Tutti i giorni le pillole quotidiane di storia senese sono anche su Antennaradioesse Siena alle ore 8.45, all'interno dell'almanacco. Ringrazio Maura Martellucci per aver cortesemente autorizzato la pubblicazione di questa nota.

Nessun commento: