14 aprile 2011

Il Sigillo di Siena


Orafo senese dell'inizio del Duecento
Sigillo della città di Siena - matrice
Museo Nazionale del Bargello
Firenze


Il sigillo bronzeo, risalente ai primi anni del 1200, è forse una delle prime rappresentazioni del nucleo urbano di Siena. Il luogo è stato identificato in Castelvecchio. E' plausibile che l'immagine rappresenti una Siena ancora più antica del tempo e, proprio per questo, degna di essere effigiata nel sigillo e qualificata come "Sena Vetus".

"Vos veteris Sene signum noscatis amene"
c'è qualcuno che mi può dar una mano con la traduzione ?


Documentazione:

M. Ascheri, Siena nella Storia, SilvanaEditoriale 2001

2 commenti:

mario ascheri ha detto...

BRAVO MANGANELLI!
APPRENDETE IL CONTRASSEGNO DELLA AMENA SIENA VECCHIA

C'È UN LAVORO DEL POVERO RICCARDO TERZIANI IN ARGOMENTO: MI PARE IN
SIENA E LA MAREMMA NEL MEDIOEVO, A MIA CURA (DECINA D'ANNI FA?)

Il Tesoro di Siena ha detto...

La ringrazio prof.