26 marzo 2011

Siena figlia della strada ?

La Via Francigena
 
"Siena figlia della strada" e, in particolare, della Via Francigena

In pieno medioevo, parlare di una strada non è come parlare di una strada oggi: un percorso alfaltato, tassativo, con poche o nulle alternative ... per approssimazione potremmo chiamare strada medievale un canovaccio di percorso (sempre soggetto a mutamenti) che da una origine porta ad una meta ...
Ed il viandante come determina in concreto il percorso da fare? Dalla testimonianza dei precedenti viandanti, in ordine alla praticabilità della via e, soprattutto, alla sua sicurezza, e con un po' di improvvisazione ...
E quì veniamo al dunque: Siena è riuscita a creare nel tempo le condizioni per cui risultava conveniente passare dalla zona (e dall'esperienza di pellegrini e viandanti questo veniva testimoniato) e non ha invece goduto, passiva, di un fenomeno verificatosi a prescindere.
Tutto ciò premesso, propongo il ribaltamento del luogo comune in "La strada ospite di Siena né più né meno dei viandanti" ... che poi i senesi abbiano saputo sfruttare la situazione anche economicamente è altro conto ...

contributo originale di Mauro Manganelli per "Il Tesoro di Siena"

Nessun commento: