29 marzo 2011

Cecco Angiolieri: S'i fosse fuoco


 

S’ì fosse foco, arderei ’l mondo
S’ì fosse vento, lo tempesterei
S’ì fosse acqua ì’ l’annegherei
S’ì fosse Dio, mandereil’en profondo

S’ì fosse papa, sarè allor giocondo,
che tutt’i cristiani imbrigherei
S’ì fosse ’mperator, sa che farei?
a tutti mozzerei lo capo a tondo

S’ì fosse morte, andarei da mio padre
S’ì fosse vita, fuggirei da lui
Similmente faria da mi’madre

S’ì fosse Cecco, come sono e fui
torrei le donne giovani e leggiadre
e vecchie e laide lassarei altrui.

Qualche secolo dopo un poeta genovese, altrettanto grande e "maledetto", volle riprendere il sonetto e, aggiungendone una musica, ne fece una canzone  ... 


Nessun commento: